Cos’è la Sala ibrida

Una nuova sala operatoria ad alta tecnologia con importanti apparecchiature radiologiche tra cui un angiografo di grande potenza.

È un ambiente chirurgico, quindi sterile, un unico grande spazio dove si può effettuare una diagnosi immediata e in contemporanea, senza spostare il paziente, eseguire procedure chirurgiche. Questo consente di operare con più precisione e sicurezza perché l’intervento può essere adattato all’evolversi del quadro clinico, controllando il risultato in tempo reale.

I vantaggi della Sala ibrida sono quindi legati alle emergenze e alla traumatologia: il paziente arriva direttamente in sala operatoria, non c’è perdita di tempo perché la diagnosi e la cura sono quasi contemporanee.

COME IN UN’ORCHESTRA
Nella Sala ibrida si trattano patologie in urgenza e patologie complesse in modo corale, grazie a un team in cui i diversi specialisti operano insieme e mettono a disposizione le proprie competenze.

Grazie alle professionalità e alle nuove tecnologie la Sala ibrida permette di operare con tecniche ancora più mini-invasive, basate su piccole incisioni chirurgiche che comportano la riduzione delle complicanze e un netto miglioramento dei tempi di recupero. Una caratteristica che aiuta i medici a intervenire su un’importante percentuale di pazienti che altrimenti resterebbe esclusa dalla possibilità di un’operazione.

La Sala ibrida consente inoltre di svolgere una vasta gamma di interventi anche nelle patologie complesse di tipo vascolare, cardiologiche, neurochirurgiche, urologiche e gastroenterologiche.

Menu